Come scegliere un mouse da gioco.

Esiste il mouse da gioco migliore in assoluto? No perché un mouse da gioco deve avere caratteristiche capaci di rispondere alle esigenze di chi lo utilizza e per questo si diversifica dal mouse da lavoro. Le differenze sono legate ad alcuni principi base da tenere in considerazione come la funzionalità e la tecnologia adatta alle esigenze del gaming e che comprendono ad esempio precisione, velocità e reiterazione rapida dei comandi.

Per un approfondimento si consiglia il sito https://mousedagioco.it/

Una scelta ottimale deve quindi esaminare elementi basilari quali precisione e sensibilità definiti da elementi come i DPI (Dots per inch) del sensore, la sua tipologia e la possibilità di impostare sensibilità e accelerazione del cursore; non va dimenticato che maggiore è il numero dei DPI e più preciso sarà il movimento del mouse sul monitor rispetto al movimento della mano. A questa caratteristica del DPI si collega il concetto di sensibilità, la capacità del sensore integrato nel mouse di individuare il movimento del gamer e dare massima corrispondenza fra movimento della mano e del mouse. I modelli più recenti propongono mouse con sensore ottico e laser; quello ottico è preciso e molto veloce lavorando bene su superfici opache; quello laser funziona su basi anche trasparenti e legge più DPI ma può penalizzare l’accelerazione.

Altro elemento da considerare è il comfort utile per chi gioca molto affinché non si affatichi mano e polso. Meglio una forma ergonomica con una delle tre impugnature proposte (Claw Grp, Palm Grip e Finger Grip), un materiale plastico robusto e resistente nei tasti anche se ci sono ottimi mouse con scocca interna in alluminio leggero molto resistente.

Tra le funzioni, servono quelle per modificare la sensibilità del sensore durante il gioco stesso e così pure le macro raggruppamenti di comandi che con la loro applicazione semplificano la gestione del game.

Infine per il collegamento è preferito il cavo al wireless; garantisce costanza al collegamento e non lo fa dipendere dalla durata delle batterie del mouse wireless; inoltre permette di evitare quel leggero ritardo tra comando umano e applicazione del mouse.

Pulizia e manutenzione infine evitano il peggioramento delle prestazioni del mouse.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.